Il cibo come medicina

Il cibo come medicina

15 Ottobre | Alimentazione | Redazione

L’alimentazione può influenzare composizione e fisiologia del corpo con conseguenze positive o negative per la salute. Dottor Di Fede è d’accordo con questa affermazione?

Completamente. Da diversi anni si stanno studiando, in maniera approfondita, quali possono essere le vere cause di molte patologie. Da quando Claude Bertrand ha detto “La malattia non è nulla, il terreno è tutto”[1], si è cominciato a comprendere che un’aggressione esterna da sola non è sufficiente per scatenare la malattia: affinché il germe riesca ad attecchire occorre, infatti, che l’organismo sia particolarmente indebolito.

Le continue scoperte scientifiche e il miglioramento delle conoscenze fisiologiche ci hanno permesso, nel corso degli anni di conoscere meglio la natura della relazione tra cibo e medicina. Ad esempio oggi siamo in grado di capire, in modo più accurato, la connessione che esiste tra sistema immunitario, endocrino e nervoso; con particolare riferimento al sistema immunitario legato alle mucose dei vari distretti: MALT, BALT e GALT.

Considerando che l’80% del sistema linfocitario-immunitario è situato nell’intestino (la cui superficie assorbente è di circa 400m²) è facile dedurre l’importanza dell’alimentazione nella regolazione positiva o negativa del nostro sistema immunitario intestinale per il passaggio o meno di agenti estranei dal lume intestinale al torrente circolatorio.

Alimentazione e medicina sono legate a doppio filo fin dalle origini quindi?

Assolutamente sì, la stessa nascita della Medicina, a Oriente e a Occidente, si fonda sulla scoperta dell’uso terapeutico dei cibi. Ippocrate, nel trattato Antica medicina, testo che fonda la “dottrina medica razionale”, fa coincidere l’origine della medicina con la capacità di distinguere l’alimentazione dell’uomo sano da quella dell’uomo malato.

All’incirca nello stesso periodo in cui in Grecia si scrivono i primi trattati Ippocratici, cioè attorno al V secolo avanti Cristo, il classico della medicina cinese Huangdi Neijing sintetizza così la centralità del cibo: Cura con i farmaci, guarisci con i cibi”[2].

Negli ultimi anni si guarda con maggior attenzione all’alimentazione, ma è sempre stato così nel corso della storia?

Registrati per vedere l'articolo completo

Sei un professionista della salute? Registrati alla prima community dedicata all’Acidosi Metabolica latente per accedere all’area riservata e al materiale scientifico di approfondimento!