Indice glicemico e PRAL: qual è la relazione?

Indice glicemico e PRAL: qual è la relazione?

17 Febbraio | Alimentazione | Redazione

È ormai noto come, in un’ottica di prevenzione e benessere, sia importante tener conto dell’indice glicemico degli alimenti che ingeriamo.

L’indice glicemico (IG) di un alimento rappresenta la velocità con cui aumenta la glicemia in seguito al consumo del cibo stesso.

Alimenti a basso, alto e medio indice glicemico

Possiamo definire:

Il PRAL degli alimenti

Il PRAL (Potential Renal Acid Load) invece, come abbiamo già avuto modo di vedere introducendo la relativa tabella, è un parametro che identifica e misura il potere acidificante degli alimenti: alti livelli di PRAL di un cibo indicano che questo produrrà molte scorie acide, acidità che dovrà poi essere eliminata dai sistemi tampone dell’organismo e in particolare da quello renale o porterà a una condizione di Acidosi Metabolica.  In generale i cibi proteici animali hanno un PRAL positivo, mentre frutta e verdura presentano un PRAL negativo, risultando cioè alcalinizzanti.

Indice glicemico e PRAL a confronto

Se integrassimo e confrontassimo le tabelle PRAL con quelle IG, che risultati otterremmo?
Ecco qualche risposta interessante, che emerge osservando le principali categorie alimentari.

Registrati per vedere l'articolo completo

Sei un professionista della salute? Registrati alla prima community dedicata all’Acidosi Metabolica latente per accedere all’area riservata e al materiale scientifico di approfondimento!