La regolazione dell’equilibrio acido-base

La regolazione dell’equilibrio acido-base

26 Novembre | Alimentazione | Redazione

Tratto da un articolo della Dottoressa Renate Collier

La vita è un flusso di energia governato da meccanismi e leggi immutabili, che non possono essere violate senza provocare ripercussioni. Si tratta di processi che hanno luogo a livello microcellulare e determinano il grado di salute di ogni singola cellula in tutti gli esseri viventi.

Il livello degli acidi e le reazioni enzimatiche

Negli organismi viventi, l’energia viene acquisita tramite l’ossidazione dei carboidrati. Questa si crea quando i carboidrati di dimensioni maggiori si scindono, tramite combustione/ossidazione, in composti più piccoli, da cui le cellule traggono nutrienti per svolgere varie funzioni metaboliche. Attraverso questo processo, si genera l’acido carbonico, che può risultare dannoso per le cellule quando prodotto in quantità eccessive, poiché rende “acido” l’ambiente cellulare.

Per un funzionamento corretto dei meccanismi metabolici, è necessaria una concentrazione cellulare stabile degli acidi, che può oscillare entro un range di pH limitato, compreso fra 7,3 e 7,4. Al di fuori di tale intervallo, determinate reazioni enzimatiche che regolano il metabolismo sono compromesse, in quanto il funzionamento ottimale degli enzimi coinvolti dipende dalla presenza di quello specifico livello di acidità. Quando si manifesta un calo del pH, alcuni processi metabolici possono essere bloccati.

In altri termini, è l’ambiente acido a causare la tossicità cellulare. È però una minaccia che può essere evitata o sconfitta tramite una serie di meccanismi di regolazione. Il più noto fra tutti è la semplice respirazione: infatti, a ogni respiro, non inspiriamo soltanto l’ossigeno necessario alla combustione, ma espelliamo anche dal corpo l’acido carbonico “tossico” nocivo. Come ben sappiamo, la nostra vita sarebbe impensabile senza la respirazione.

Registrati per vedere l'articolo completo

Sei un professionista della salute? Registrati alla prima community dedicata all’Acidosi Metabolica latente per accedere all’area riservata e al materiale scientifico di approfondimento!